Eventi

Lo stile di Michele Spanò sbarca sul Tevere

Successo di pubblico per la seconda edizione del contest di hair-stylist a “Lungo Il Tevere Roma”

Oltre duecento persone hanno gremito la platea del palco centrale della manifestazione “Lungo il Tevere Roma”, che da quindici anni anima la banchina del Tevere, grazie all’estro dell’hair-stylist internazionale Michele Spanò che è approdato per la seconda volta sulle sponde del biondo fiume con una squadra di giovani parrucchieri. Dopo un backstage di ore, in cui i suoi più stretti collaboratori hanno preparato trucco e parrucco delle modelle, ha preso il via la seconda edizione del contest di hair-stylist presentata dalla conduttrice Paola Zanoni. A giudicare l’acconciatura più bella la giuria formata da Camilla Nata, presidente, Lucilla Quaglia, Nunzia De Stefano Garrone, le attrici Michelle Morell, Ida Sansone e Erika Kamese, Claudia Mammalella (giornalista e bloggher)

Paola Zanoni – Michele Spanò

Fra una esibizione e l’altra vanno in scena le sfilate di moda di Diana Dieppa, conosciuta anche da Caroline di Monaco, le modelle hanno indossato i gioielli di Raffaella Baldassarre, e quella di Ilian Rachov: artista, pittore e designer che ha creato per Gianni Versace sei intere collezioni con disegni barocchi.

 

“Con questa manifestazione – spiega Spanò, conosciuto a Roma come a Miami – intendo esaltare la creatività di tanti giovani parrucchieri per dare loro, tramite un gioco, la possibilità di esprimersi e realizzare un piccolo sogno sul palcoscenico: e quale scenario migliore se non quello di Lungo il Tevere Roma?”

 

Tra il pubblico ecco Vincenza Palmieri, presidente Impef, il ballerino Simone Ripa, il make up artist Paolo Luciani, Roberta Nardi (giornalista e bloggher),il principe Guglielmo Giovanelli Marconi,il marchese Giuseppe Ferrajoli, l’ingegnere Alfio Carpinato, le attrici Demetra Hampton, Adriana Russo, Aline Pilato,il medico Francesca Cannazza, gli attori Saverio Deodato, Antonio Tallura,la modella Elisabetta Viaggi, Sabrina Tutone, Antonio Buttarazzi, Giuseppe Ioppolo, il giornalista Giò di Giorgio. Gran finale con Spanò che sale sul palco con una modella coperta da una maschera che alla fine scopre un’originale acconciatura di swarovski.